fatturazione-elettronica-obbligatoria-scheda-carburante

Addio alla scheda carburante da luglio 2018: la fatturazione elettronica diventa obbligatoria

Da luglio 2018 si dirà addio alla scheda carburante introdotta nell’ormai lontano 1977 dall’art.2 della Legge n.31. La carta serviva per attestare gli acquisti di carburante effettuati presso i distributori stradali per consentire alle imprese e professionisti di ricevere sgravi sull’IVA e deduzioni fiscali. Cosa cambia da luglio? 

La legge di bilancio 2018 ha sancito l’abolizione della scheda carburante, infatti il pagamento dovrà avvenire solo tramite carta di credito per consentire la tracciabilità sicura al fine di contrastare l’evasione fiscale. La novità della manovra 2018 non è destinata solo alle imprese, anche i benzinai dovranno adeguarsi con l’obbligo di fattura elettronica a partire dal 1° settembre 2018. L’obiettivo è contrastare le falsità con gonfiamenti dei costi che possono comportare ripercussioni anche in ambito penale. La detrazione dell’IVA relativa al carburante e la deduzione dei costi sono da sempre subordinate ad una completa compilazione contenente tutti i dati idonei ad identificare i chilometraggi percorsi, il veicolo e i dati del gestore del distributore ma adesso devono essere documentati da fatturazione elettronica.

fatturazione-elettronica-pagamento-carburante-carta-di-credito

Dalla scheda carburante alla fatturazione elettronica obbligatoria 

Con l’entrata in vigore del decreto quindi le spese di rifornimento possono essere documentate ai fini IVA tramite il pagamento con carta di credito, carta di debito e carta prepagata senza il bisogno di compilare la scheda carburante. L’Agenzia delle Entrate però sottolinea che occorre la necessità di un doppio passaggio nelle scritture contabili per i contribuenti che agiscono in regime ordinario. Essi infatti devono annotare ogni movimento della carta e delle spese effettuato elettronicamente anche nel documento di riepilogo mensile.

Le imprese possono approfittare dei voucher da 10mila euro offerti dal Ministero dello Sviluppo Economico per la digitalizzazione e adeguarsi alla fatturazione elettronica attraverso l’uso di un software gestionale come iCommy. La domanda per partecipare deve essere compilata sul portale INVITALIA entro il 9 febbraio 2018.

Vuoi ricevere più informazioni sui voucher da €10000? Scrivici in chat o chiama al numero 0957258019  

Nessun Commento

Inserisci un Commento

Continuando a navigare in questo sito accetto la normativa sull'utilizzo dei cookie Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi