I rischi della rete tra sicurezza informatica e Safer Internet Day

I rischi della rete tra sicurezza informatica e Safer Internet Day

Il tema della sicurezza informatica e dei rischi ad essa correlati è oggi più che mai attuale. Sicurezza non soltanto intesa come violazione dei protocolli, ma anche come minacce per chi – come bambini e adolescenti – si affacciano al mondo virtuale ignorandone le insidie.

I rischi della rete: i problemi di sicurezza del 2017

sicurezza-informatica-safer-internet-day

Solo nel 2017 abbiamo assistito a diversi casi di minacce alla nostra sicurezza e a quella dei nostri dispositivi, prontamente arginate, ma che hanno fatto temere il peggio. Solo per citarne alcuni: WannaCry, il ransomware che ha minacciato il sistema operativo Windows rendendo di fatto vulnerabili milioni di macchine. Petya, altro attacco ransomware poco dopo WannaCry, che ha colpito l’Italia e diversi paesi in tutto il mondo. E ancora, KRACK la minaccia al protocollo Wi-Fi WPA2, uno dei pilastri su cui si è basata per anni la sicurezza delle connessioni wireless. E infine, Meltdown e Spectre grazie al quale abbiamo avuto conferma della vulnerabilità della stragrande maggioranza delle CPU.

 

I rischi della rete: alcuni dati sui più giovani

sicurezza-informatica-safer-internet-day

Più di 2 giovani su 5 sono connessi almeno 5 ore al giorno (il 20,9% dichiara di esserlo sempre). Un dato che, rispetto a due anni fa, è aumentato quasi del 10%. I social network restano i ‘luoghi’ di ritrovo preferiti: il 33% delle e degli intervistati è attivo quotidianamente su almeno due piattaforme, il 24% su tre, il 10% su quattro, il 15% anche su cinque social contemporaneamente. Con nuovi player che si fanno strada: Facebook crolla a favore di Instagram, con l’82,7% degli under 18. In crescita anche Youtube mentre resiste WhatsApp: con un tasso di apertura di almeno una volta al giorno per il 90% dei teenager, resta il social più utilizzato.

I rischi della rete: il “Safer Internet Day”

sicurezza-informatica-safer-internet-day

Il Safer Internet Day – veicolato dall’hashatag #SID2018 – è la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea che si celebra quest’anno il 6 febbraio, non solo in Italia ma anche in altre 100 nazioni nel mondo. L’obiettivo della giornata è sensibilizzare i più giovani, ma non solo, sull’utilizzo consapevole della Rete e sul ruolo attivo e responsabile che ciascuno può giocare per una navigazione costruttiva e sicura.

In concomitanza con il Safer Internet Day, quest’anno, si celebrerà anche la seconda Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo intitolata “Un Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”. Un’iniziativa lanciata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del Piano nazionale contro il bullismo. Le studentesse e gli studenti, gli istituti scolastici e i partner che aderiscono all’iniziativa condivideranno e rilanceranno attraverso i loro canali di comunicazione il “Nodo Blu”, simbolo della lotta nazionale delle scuole italiane contro il bullismo.

Nessun Commento

Inserisci un Commento

Continuando a navigare in questo sito accetto la normativa sull'utilizzo dei cookie Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi